Category

vita in campagna

i viaggi della motocicletta a Statiano

da Ponteginori per arrivare a Statiano, bisogna prendere la strada provinciale 47 in direzione Micciano, che in 5 minuti  porta a destinazione casa.

Per me sono ancora 5 minuti emozionanti, perché la strada si snoda con curve sinuose e continue, passando attraverso un paesaggio ancora innocente, con poche case e morbide colline, fino ad arrivare a casa e quindi all’agriturismo. Una strada che ho sempre pensato che sia bellissima da fare in motocicletta.

Sono sicura che sapete bene, meglio di me quanto è faticoso il traffico cittadino ( quando vado in città evito sempre di stare in macchina per più di un’ora) e quanto è bello viaggiare in libertà immerso in questo paesaggio e in questa campagna! Si perché il traffico è faticoso, intollerabile, e poi chiusi in quella macchina si pensa troppo e male.

Se cercate un posto di quiete, quasi sconosciuto in  Toscana, ma che è dipinto delle stesse atmosfere: ecco questo è Statiano!

In primavera poi, le  strade della val di Cecina  si tingono del giallo delle ginestre e rosso dei papaveri, dei profumi del bosco e del blu/ azzurro del cielo.

Inoltre non mancano dei borghi antichi talmente graziosi e caratteristici che magari non ve li aspettate:

Montegemoli   è diventato famoso per il suo pane semi integrale, buonissimo, e anche  integrale, fatti con acqua di fonte e lievito madre. Assicurato : dura almeno tre giorni. A maggio, la festa del pane.

Querceto: borgo con castello! Diventa il palcoscenico in Luglio di un piano festival di portata internazionale.

Volterra: Da Statiano la sua sagoma  si staglia contro il cielo  con tutte le sue luci.

Città etrusca per eccellenza, famosa per il museo etrusco Guarnacci, le sue case torri, il palazzo dei Priori più antico della Toscana, ma anche i fantastici gelati di Chic e Chock! Per non parlare  dei  grandi prodotti dei suoi agricoltori artigiani, e del  il festival medioevale che si svolge a partire da metà agosto.

Per i motociclisti abbiamo un’ offerta speciale:

2 notti e 3 giorni per tutto i mesi di maggio e giugno a partire da 70,00 €  a notte camera doppia con prima colazione.

cena tradizionale in fattoria: 25,00 € a persona.

 

UNA RICETTA TIPICA TOSCANA PER UN NATALE PIENO DI DOLCEZZA.

Una ricetta tipica per Natale non poteva mancare per rallegrare gli animi e darvi un tocco di Statiano
Vi proponiamo una nostra ricetta che abbiamo direttamente imparato dallo chef Gaetano Trovato, patron del ristorante Arnolfo in colle val d’Elsa. Il risultato è veramente buonissimo:

Ingredienti:
300 gr di zucchero di cui 50 gr. da spargere sopra
100 gr di miele
500 gr di farina di tipo 0
5 uova intere, 1 per spennellare prima delle cottura
100 gr di burro pomata ( il burro pomata è il burro ammorbidito, per ottenerlo suggeriamo di togliere il burro dal frigo la sera prima)
200 gr di mandorle
150 gr di nocciole tostate, le potete tostare anche voi in un pentolino anti aderente
una buccia di limone e una di arancia grattugiate
mezzo cucchiaino da caffé di bicarbonato di ammonio,

PREPARAZIONE:
Quello che noi raccomandiamo sempre: utilizzare materie prime che siano il piu possibile locali e stagionali. Tostate mandorle e noci e lasciarle freddare, dopodiché tostarle grossolanamente.
Preparate un composto nella planetaria con gli albumi montati a neve ben ferma e lo zucchero, unite gradualmente al composto prima il miele, i tuorli d’uovo, la buccia del limone e la buccia di arancia grattugiate, la farina, lasciare lavorare a lungo finché l’impasto non risulti lucido a nastro, alla fine aggiungete il burro e il bicarbonato.
Versate il composto su un tagliere ben spolverato di farina, incorporate manualmente le mandorle e le nocciole, dividete l’impasto in piccoli panetti allungateli con il palmo della mano.
Formate dei cilindri schiacciati di 3 cm, che porrete su una teglia da forno,spennellate con il tuorlo di un uovo, e cospargeteli sopra a filo con lo zucchero semolato, passate in forno caldo a 180* per 8 minuti, tagliate quindi in forma diagonale i biscotti e rimettete in forno a 180 per altri 15 minuti.
Lasciate raffreddare e servite con vin santo.