Come prepare gli Gnudi di Tina

By 26 aprile 2017 Cibo, Eventi, Ricette, Statiano

Per questa ricetta, si usa il ripieno di ravioli per farne degli gnocchi senza la pasta intorno.

Per questo si chiamano ravioli nudi, per brevità come si usa qui, gnudi.

Per avere degli gnudi perfetti, si consiglia di preparare l’impasto la notte prima, o basta anche du orette prima e lasciarlo in frigo fino al suo utilizzo.

Ingredienti:IMG_9489

1 kg di beitole o di spinaci se possibile mescolati con erbe di campo, lessati e ben strizzati.

400 gr di ricotta, possibilmente locale  e di pecora.

3 uova

150 gr di parmigiano o pecorino stagionato grattugiato

sale e pepe appena macinato, noce moscata

100 grammi di farina .

Olioextravergine di oliva e parmigiano da servire in tavola.

 

IMG_9490

Tagliuzzare a coltello le erbe, possibilemnte non frullare con il robot, potrebbe diventare poltiglioso.

Mescolare in una bacinella con la ricotta aggiungere le uova e il formaggio grattugiato, pepe e noce moscata. Aggiungere un poco di farina e farlo riposare in frigo.

Versare la farina in un vassoio con una forchetta prendere una quantita  di composto sufficiente a formare delle palline della grandezza di una noce e avvolgetele rotandole nellaFullSizeRender (3) farina. Fatele un po riposare. Aggiungete nell’acqua un goccio di olio per non fare attaccare tra di loro gli gnudi.

A questo punto avrete gia messo dell’acqua salata a bollire, immergete gli gnudi nell’acqua e quando vengono a galla raccoglieteli con una schiumarola.

Avete due scelte: o metterli in una pirofila con un buon sugo di pomodoro e tocchetti di burro in superficie e infornarli per 20 minuti finché non hanno fatto la crosticina, oppure passarli in una padella antiaderente con burro e salvia con cui li servirete caldi in tavola.

 

 

Leave a Reply